riga

foto1

due righe sulla vita di Giovanni Morelli

Faenza, 14 maggio 1942 - Venezia, 12 luglio 2011

Pubblichiamo in questa pagina, in attesa di una nuova biografia, il breve profilo che Morelli ha tracciato di se stesso e che si può scaricare online dalle pagine dell’Istituto veneto di scienze,lettere ed arti, di cui Giovanni era socio corrispondente dal 1996 e socio effettivo dal 2004.

  • Professore ordinario di Musicologia presso l’Università di Venezia. Per una scheda-profilo di pubblica notorietà cfr. nel Dizionario universale della musica e dei musicisti (DEUMM) Torino, Utet, Appendice: ad vocem «Giovanni Morelli», pp. 545-546 (>).
  • Studi musicali, musicologici, artistici e scientifici.
  • Professore nella Accademia di Belle Arti di Bologna dal 1965 al 1978.
  • Incaricato per l'insegnamento della musicologia nella Università di Venezia Ca’ Foscari dal 1978.
  • Professore associato nella stessa università dal 1983 e ancora nella stessa professore straordinario dal 1990, ordinario dal 1994, ha insegnato Storia della musica contemporanea, Filologia musicale e Storia e critica del testo musicale.
  • Dal 1995 è stato, presso l’Università di Ca’ Foscari, presidente del Corso di Laurea in Conservazione dei Beni culturali;
  • dal 1998 è stato coordinatore didattico, presso la detta Università, del Corsi di laurea in Tecniche artistiche e dello spettacolo (triennale), Musicologia e Beni Musicali, e di Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale (entrambi specialistici).
  • Ha diretto l’Istituto per la Musica della Fondazione Giorgio Cini.
  • È stato componente dei comitati scientifici e/o direttivi della Fondazione Ugo e Olga Levi, dell’Istituto Italiano Antonio Vivaldi, degli Archivi e Fondi Malipiero-Casella-Nino Rota- Camillo Togni-Respighi-Aurel Milloss presso la Fondazione Giorgio Cini, dell’Istituto Goffredo Petrassi, della rivista «Musica e Storia» (Il Mulino), della collana «Studi di musica veneta» (Olschki), della collana «Musica critica» (Marsilio), «Drammaturgia musicale veneta» (Ricordi), dell’Archivio Luigi Nono, della «Rivista Italiana di Musicologia» (dal 1983 al 1993), della «Rassegna veneta di studi musicali» (clueb-Padova), della collana «Storia della cultura popolare veneta» (Fondazione Cini-Regione del Veneto), dell’amic-Archivi della musica italiana contemporanea Comitato italiano Musica Unesco Roma, del comitato regionale veneto per le celebrazioni dei centenari di personalità venete.
  • Ha presieduto il Comitato scientifico della edizione nazionale delle Opere di Andrea Gabrieli.
  • È stato componente, dal 2000, del CdA della Fondazione Ugo e Olga Levi.
  • È stato componente del Comitato consultivo della Fondazione Benetton Studi e Ricerche.
  • Ha diretto dal 2002 le riviste pubblicate dalla Fondazione Giorgio Cini «AAA/TAC Acoustical Arts & Artifats, Technology, Aethetis and Communication» e «AAM/TAC Arts & Artifats in Movie, Technology, Aethetis and Communication».
  • Nel dicembre del 2005 ha vinto il Premio Imola «Una vita per la critica».
  • Ha pubblicato studi sul teatro musicale barocco veneziano e di storia e storia della ricezione dell’Opera e, di recente, sul neoclassicismo in musica; edizioni di testi musicali (da Cavalli a Cimarosa a Verdi), studi e saggi monografici su Jean-Philippe Rameau, Jean-Jacques Rousseau, Metastasio, e sulla musica e i musicisti del Novecento europeo (Nono, Casella, Kurtág, Virgil Thomson & Gertrude Stein, Malipiero e Nino Rota).
  •